Considerazioni sociopsicofilosofiche su Mary Poppins e sul duo boldesichesco

Parte la battaglia di fine anno. Nel superponte di fine dicembre gli incassi saranno divisi tra la Walt Disney Co (IL RITORNO DI MARY POPPINS) e la Medusa (AMICI COME PRIMA)

Una fettina (forse consistente) andrà alla Universal Pictures (LA BEFANA VIEN DI NOTTE). Ma della Cortellesi parlerò dopo aver visto il film.
befana

Prevedo che il pudding anglo-americano prevarrà sul panettone italiesco.

Intanto posso dire che

  • in MARY POPPINS RETURNS la protagonista ha poteri angelici (equivale alla francese Josephine); in più si chiama Mary; insomma siamo in un clima mistico
  • in AMICI COME PRIMA (e in genere nelle commedie italiane) di angeli o altri personaggi soprannaturali non ce n’è; il misticismo non abita più qui: l’ultima volta che ci siamo fidati dell’Uomo della Provvidenza è finita molto male
  • Emily Blunt è un’attrice coi fiocchi (a teatro è stata anche Juliet); in America ha recitato parti drammatiche (ve lo ricordate SICARIO?) ma se la cava bene anche nei ruoli brillanti; potrebbe portarsi a casa un Golden Globe proprio con questo film
  • Ch. De Sica ha dato il meglio di sé negli spot del prosciutto cotto e in film su cui è bene stendere il proverbiale velo (ne ho parlato qui); Boldi… Boldi… non ricordo bene… è scattato quel meccanismo chiamato rimozione che Freud ha descritto così bene; direi che la coppia percorre gli antichi solchi della Commedia dell’Arte: Arlecchino e Brighella, Totò e Peppino, Tognazzi e Vianello, Ciccio e Franco, Di Maio e Salvini
  • MARY POPPINS è un’eroina femminista, una donna che risolve i casini provocati dai maschi (come fa Josephine); i personaggi femminili sono al centro del film (c’è anche Meryl Streep)
  • mentre il cinema anglosassone le attrici spesso primeggiano (siano belle o meno), da noi hanno solo compiti decorativi e nel film boldesichesco non fa eccezione: poche attrici e in ruoli marginali
  • è lo specchio della nostra società: nel Regno di Jane Austen e delle sorelle Bronte, di Victoria e di Elisabeth II, di Beatrix Potter e di Florence Nightingale le donne non sono cittadini di serie B
  • qui avremo mai una Presidente?

ange

Published in: on dicembre 22, 2018 at 11:58 am  Comments (4)  
Tags: ,

The URI to TrackBack this entry is: https://ilbibliofilo.wordpress.com/2018/12/22/considerazioni-sociopsicofilosofiche-su-mary-poppins-e-sul-duo-boldesichesco/trackback/

RSS feed for comments on this post.

4 commentiLascia un commento

  1. “Ha dato il meglio negli spot del prosciutto cotto” 😂😂😂

    Piace a 1 persona

  2. Cos’ha in mano, la Befana Paola? Un registro scolastico, di quelli cartacei della Spaggiari, direi. Ahimè.

    Piace a 1 persona

    • Infatti la Befana (come succede spesso ai supereroi) ha un’identità segreta. Quando non vola su una scopa è un’insegnante, con tanto di registro Spaggiari.
      Non so se il film mi piacerà; comunque giovedì prossimo lo andremo a vedere, mia moglie e io (noi ne abbiamo riempiti di registri Spaggiari…)

      Piace a 1 persona

      • Sono anche andata a prendermelo di persona, il registro, dalla ditta Spaggiari. Raccontaci com’è la Befana Paola, aspetto con particolare curiosità.

        Piace a 1 persona


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: