Cose da fare se tu sei una vlogger e hai conosciuto una coetanea molto disinibita

Personaggi di UN PICCOLO FAVORE

  1. Stephanie (interpretata da Anna Kendrick) è la protagonista: vedova, ama cucinare e cura un vlog (video blog) che all’inizio non ha tantissimi followers; ma quando comincia a raccontare quello che le sta succedendo il suo pubblico aumenta vertiginosamente; alla fine tocca quota 1.000.000
  2. Emily (Blake Lively: ve la ricordate in CAFE’ SOCIETY?) ha conosciuto casualmente Stephanie e influenza la sua vita in molti modi; ad es, le insegna a preparare cocktails in cui il gin prevale nettamente sul vermouth (direi che la proporzione è 40 a 1) e le instilla complessi di colpa (conosciuto il non castissimo passato di Stefi)
  3. Sean (Henry Golding) è il marito di Emily; anni prima aveva pubblicato un buon romanzo, poi si è inaridito (ci sarà una ragione…); alla fine del film veniamo a sapere che è tornato al successo; forse alla sua vena creativa ha fatto bene andare a letto con Stephanie.

Ahi, ci sono ricaduto! Mi ero ripromesso di non spoilerare… Facciamo così: dopo l’immagine racconto come finisce la storia (quindi non siete costretti a saperlo) e adesso spiego a chi vlogga in che modo rendersi interessante.

  • anzitutto devi essere una bella donna: Anna K non è una fatalona come la sua antagonista, ma ha un bel faccino acqua e sapone
  • devi avere un’antagonista paranoica, con tendenze omicide e un po’ di cleptomania
  • non deve mai mancare un’escursione in una fashion company (artisti/artiste, creativi, manager isterici, modelle alte 2 metri ecc)
  • devi procurarti una foto della paranoica di cui sopra e farla vedere a tutti: chi l’ha vista? dovrebbe essere dalle parti del Michigan!
  • e soprattutto devi poter inquadrare con una microcamera nascosta in bottone un’antagonista che ti punta contro una pistola calibro 38 (i tuoi followers apprezzeranno moltissimo la drammaticità dell’inquadratura)

favor

Conclusione. UN PICCOLO FAVORE è sostanzialmente una commedia, anche se i cadaveri non mancano: prova ne sia che si ricorre allo scambio di persona, schema antichissimo della commedia classica (lo usò Menandro nel IV secolo a.C.).

ATTENZIONE, SPOILERONE!!!!!

Se vi ponete il quesito come mai Emily subisce una condanna di soli 20 anni, nonostante abbia ucciso il padre nel fuoco e la sorella nell’acqua, rispondetevi che nel paese dei cachi una ragazza di Novi Ligure ha ucciso la madre e il fratellino e la condanna è stata la stessa.

FINE-DELLO-SPOILERONE

Published in: on dicembre 18, 2018 at 12:15 am  Comments (2)  

The URI to TrackBack this entry is: https://ilbibliofilo.wordpress.com/2018/12/18/cose-da-fare-se-tu-sei-una-vlogger-e-hai-conosciuto-una-coetanea-molto-disinibita/trackback/

RSS feed for comments on this post.

2 commentiLascia un commento

  1. Alla larga da questo tipo di amiche! Specie se instillano sensi di colpa, mercanzia di cui le donne sono già abbondantemente fornite. Non credo che questo film mi piacerà, nel caso in cui passasse per i canali Rai (Sky mi ha profondamente deluso, non lo guardo più).

    Piace a 1 persona

    • Non credo che la Rai lo trasmetterà (certi momenti sono davvero osé)
      Concordo che quel tipo di “amiche” è da evitare con cura. In realtà Emily ha usato Stefi come pedina: per uccidere aveva bisogno di un alibi.

      "Mi piace"


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: