Vengono qui e ci portano via il lavoro! (con particolare riferimento a chi viene dall’Islanda)

Avete mai sentito/letto la frase che fa da titolo?

(c’è una variante: gli stranieri vengono a fare i lavori che i nostri giovani non vogliono più fare)

Vorrei dire che… scusate, mi chiamano dalla regia…

Ecco, prima di continuare devo chiarire alcuni aspetti di uno sport molto popolare qui.

Si chiama foot-ball (italianizzato in calcio)
foot

Gli atleti e le atlete devono imprimere moto a una sfera di cuoio di circa 70 cm di diametro circonferenza. Si devono usare le estremità inferiori (dette piedi), a meno che tu non sia Diego Armando Maradona o il portiere.

Esistono molti giochi in cui la palla è mossa con le mani (pallacanestro, pallavolo, pallamano) o è movimentata da strumenti azionati dalla mano (baseball, golf, tennis, hockey…). Ma quanto tu tocchi la palla nel football per inviarla verso il punto G (=goal) normalmente detta palla va verso il punto F (=figuradimerda).

Premesso ciò va sottolineato che tantissimi giovani italiani (e italiane) si dedicano a tale gioco. Non tanto per trarne beneficio economico (suvvia!) ma per amore dello sport e sete di non venale gloria. Coadiuvati in tale nobile passione dai Cavalieri del Santo Var (noti anche come arbitri del cazz del Sacro Ordine del Santo uccello).
var

Come dicevo molti giovani italiani ambiscono intrepidamente giostrare sui campi del calcio. Ma spesso le società di serie A e B preferiscono atleti islandesi (ce n’è uno che gioca nel Frosinone), portoghesi (ce n’è uno che, a quanto mi dicono, è molto bravo) o del Burkina Faso (gioca nella Fiorentina).

Concludendo, perché dunque diciamo che gli stranieri portano via il lavoro ai nostri giovani? Sarà forse che loro sono più abili nel palleggiare, mentre alquanti giovani italieschi passano il loro tempo a farsi le seghe davanti al computer si dedicano ad altri svaghi?

Post scriptum.

Alludevo prima alla “serie A”. Si tratta di una competizione sportiva divisa in 2 parti.

  1. Nei primi mesi gli anti-juventini si augurano sportivamente che i calciatori bianconeri si rompano le tibie siano sovraccaricati di acido lattico per il fatto che hanno anche la Champions League nei muscoli
  2. Negli ultimi mesi i detti antiecc si rassegnano a vedere un altro scudetto rubato vinto dalla Signora Omicidi e gufano con tutta l’anima perché almeno la Champions ecc vada al Barcellona, al Bayern o al Real Madrid
Published in: on dicembre 3, 2018 at 5:03 pm  Comments (2)  
Tags: , ,

The URI to TrackBack this entry is: https://ilbibliofilo.wordpress.com/2018/12/03/vengono-qui-e-ci-portano-via-il-lavoro-con-particolare-riferimento-a-chi-viene-dallislanda/trackback/

RSS feed for comments on this post.

2 commentiLascia un commento

  1. La migliore l’ho sentita durante i mondiali di pallavolo, quando parlando della Egonu avevano detto: gli immigrati fanno quello che gli italiani non vogliono più fare. Portarci in finale ai mondiali!
    😂😂😂

    Piace a 2 people

    • Quello che mi fa incazzare è il sopravvivere dell’istinto razzista (qualcuno che, ahimè, governa la Lombardia parla ancora di “razza bianca”)
      Se la nostra atletica escludesse atlete/atleti dalla pelle scura sparirebbe…

      Piace a 2 people


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: