Auguro un felice 2018 a tutte le blogger e a tutti i blogger e soprattutto a…

Wu Gan, blogger cinese, è stato condannato a 8 anni di carcere (scusate se è poco) e alla pena supplementare di 5 anni di privazione dei diritto politici (che da quelle parti non sono poi tanti).

Quale imperdonabile delitto ha commesso?

Ha osato criticare il buon governo della Repubblica Popolare (Marx, smettila di agitarti nella tomba: ormai non puoi farci più niente!!!)

Qui non siamo nel paradiso terrestre. Però almeno possiamo scrivere che Renzi è un cialtrone, che Di Maio è un pericoloso demagogo e Mattarella fa morire dal sonno. In Cina ci vuole un bel coraggio a uscire dal coro.
wu
Perciò BUON ANNO a Wu e a tutti quelli che pensano con la propria testa.

Auguro buon anno anche all’ignoto grafomane che da tempo imbratta i muri del mio quartiere (me ne sono occupato a ottobre)

Volete un saggio del livello letterario di questo fessacchiott di questo filosofo murale? Copio una sua scritta, leggibile al numero 61 di via Andrea Costa.

Figlio di puttana chi cancella – un amico di Igor

Pare che “Igor”, informato della cosa nel carcere spagnolo dove trascorrerà (credo) il resto della sua vita, abbia commentato così Amico di chi? ma chi ti conosce? se riesco a evadere vengo a Bologna e ti faccio un buco nella testa, stronzo!

Published in: on dicembre 30, 2017 at 3:51 pm  Comments (3)