Ricòrdati di pontificare le feste

Giovedì mattina a Bologna.

Sembra sabato.

Si può parcheggiare persino in Piazza Roosevelt; normalmente non lo trovo neanche con l’intercessione di Santa Nché, patrona dei Parcheggi Impossibili.

E’ il ponte dell’Immacolata a svuotare la città. Soprattutto sono partiti gli universitari.

Senza di loro Bologna (non sono il primo ad accorgermene) è una città sonnacchiosa.

Concludo questo postino (post breve) ricordando le “festività soppresse” (sarebbe più appropriato parlare di “ponti ostacolati”) dalla legge del 1977

  • San Giuseppe
  • Ascensione
  • Corpus Domini
  • Santi Pietro e Paolo (se sei di Roma, però, te ne freghi)
  • 4 Novembre

Qualcuno ha proposto di cancellare la legge e rimettere in funzione il Genio Pontieri. Trovo questa proposta molto intonata alle inclinazioni dell’Italiano Medio, che da sempre si ispira alle seguenti massime:

  1. Non rimandare a domani quello che puoi fare dopodomani
  2. Di troppo riposo non è mai morto nessuno
  3. Se ti viene voglia di lavorare siedi sulla riva del fiume e vedrai che ti passa
  4. Se il lavoro nobilita meglio essere plebei

pont

Published in: on dicembre 8, 2017 at 12:13 am  Lascia un commento