anche da una maialata vista al cinema si possono trarre utili informazioni (in appendice, una considerazione sulla città di Parma)

(mi scuso con i maiali se ho usato il termine maialata)

Ho letto da qualche parte che il cinema di domani sarà così. Tutto effetti speciali e trame da videogioco sparaspara. Se è così spero di non esserci in quel domani, e di trovarmi (in un’altra dimensione) accanto a Hitchcock, Fellini, Chaplin e B. Wilder per chiedere cosa sia per loro il cinema.
hard
Tralascio di raccontare la trama della maialat del film. Non ne vale la pena.

Ma la notizia interessante è questa: sta arrivando la stagione estiva, la stagione fiacca in cui vengono distribuite pellicole che nell’alta stagione (settembre-aprile) verrebbero schiacciate dalla concorrenza.

Prova ne sia che detta maial  che HARDCORE! viene distribuito in tante sale. Siamo in bassa stagione.

Se ne deduce che:

  • Film buoni (da adesso a settembre) ne vedremo pochissimi.
  • Posso preparare la lista dei meglio film della stagione 2015/16 (prima però voglio vedere CRIMINAL)

Detto ciò, lasciatemi dire qualcosa su una nobilissima città della nostra regione.

Quest’inverno sono stato 3 volte a Parma. Un po’ per certi affarucci miei, un po’ perché mia moglie stravede per le paste di Provinciali. Girando per Strada Cavour e dintorni notavo quanto fosse di moda tra le ragazze (anche qualche ragazzo) il jeans strappato.
jeans
E mi dicevo “a Bologna non usano tanto…”

Beh, mi sono accorto che Bologna in quest’ultimo mese sta diventando come Parma. Mia moglie mi informa che ci sono sartorie dove studiano appositi orli e rammendi per rendere sempre più originali i capi in questione.

Parma è all’avanguardia! Ha precorso i tempi anche nell’eleggere un sindaco pentastellato (Federico Pizzarotti dal 21 maggio 2012) e mi sa che tra due mesi ci saranno altre città (Roma?) a scegliere la stessa strada.

Se sia un bene o male (come per i jeans tagliuzzati) francamente non so…

Published in: on aprile 16, 2016 at 9:09 am  Comments (5)  
Tags: , ,