La Merda e il Cinema: un’elegante metafora che serve a introdurre l’argomento del prossimo post

Si può parlare di merda nel cinema sotto diversi profili.

    1. In certi film appare materialmente sullo schermo l’escremento di cui sopra. Avviene, ad esempio, in TOTO’ CHE VISSE DUE VOLTE (Ciprì e Maresco, 1998) o in COSI’ E’ LA VITA (M. Venier, stesso 1998; nel finale una mucca contribuisce a illustrare il concetto)

vita2 – In altri casi la maleodorante sostanza non appare; ma il film è uno schifo tale che preferisci quelli sopra elencati. Qualche esempio? Ne ho già segnalati molti qui e qui ma mi rendo conto (pensandoci bene) che nella mia emisecolare esperienza di cinefilo ho visto di peggio.

Peggio di BAMBOLA (1996)?

Peggio di L’ULTIMO DEI TEMPLARI (2011)?

Peggio di ALBAKIARA (2008)?

Possibile?

Ebbene, sì!!!!!

Ve ne parlerò nel prossimo post, dopo aver meditato.

E prego tutti coloro che, per puro caso o per deliberata scelta, passeranno di qui di contribuire alla classifica delle merdat dei film malriusciti.

Traversato l’inferno, torneremo a riveder le stelle. Nei prossimi mesi parleremo solo di filmoni, di piccoli e grandi capolavori, di roba buona insomma.

Published in: on aprile 6, 2016 at 8:13 pm  Lascia un commento  

The URI to TrackBack this entry is: https://ilbibliofilo.wordpress.com/2016/04/06/la-merda-e-il-cinema-una-serie-di-eleganti-metafore-che-serve-a-introdurre-largomento-del-prossimo-post/trackback/

RSS feed for comments on this post.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: