TAG BEST MOVIE (adesso me tocca de indicà li mejo film…)

Premessa. Sono stato nominato da laulilla (grazie, laulilla) come blogger che tanto schifo non fa. Ne sono onorato, ma adesso me tocca de lavorà… Fine della premessa.
tag
Infatti chi è stato nominato deve:

  • inserire l’immagine del TAG (fatto!)
  • ringraziare NEOGRIGIO, autore del blog UNA VITA NON BASTA (che ha lanciato l’iniziativa; fatto!)
  • indicare 5 film tra quelli visti al cinema nel 2015… questo sì che è difficile, ma io farò (alla fine del postaccio) e spiegherò perché è così difficile per me
  • segnalare un tot di amici per proseguire questa saintanthonychain (catena di S. Antonio); anche qui mica è facile ma adesso ci provo:
  1. Cannibal Kid (pensieri cannibali)
  2. BlaBla (Cine Blabla)
  3. Cecilia (la tosca non è per tutti)
  4. AleRandy (https://alerandymovies.wordpress.com/)
  5. pensierini (pensierini.blog.kataweb.it)
  6. cristianamarzo (pincocr@blogspot.it)
  7. mikimoz (mikimoz.blogspot.it)
  8. annanihil (ilibridianna.blogspot.it)
  9. laulilla… ah, non si può nominare chi ti ha nominato (comunque, grazie ancora!)

Infine, parliamo di film visti sul grande schermo nel testé trascorso anno.

Escludo quelli ripresi dal passato (e sono i migliori) perché dovrei citare NON CI RESTA CHE PIANGERE, RITORNO AL FUTURO, AMICI MIEI ecc

Premesso ciò i 5 magnifici sono (in ordine alfabetico):

  • BIRDMAN (Inàrritu) – Uscito nel 2014 (e giustamente oscarizzato) ma io l’ho visto nel 2015 per cui lo metto qui (allo stesso modo CAROL è uscito nel ’15 ma ecc). Illustra ottimamente la differenza tra i “veri attori” che amano più il teatro che il cinema e le “celebrità” che non sanno recitare ma con una maschera sulla faccia e un po’ di culo diventano miliardari.
  • KREUZWEG (Bruggermann) – La Via Crucis della giovanissima protagonista (adepta di una setta lefebriana) può suscitare negli spettatori sentimenti diversissimi: orrore, compassione, disgusto… ma comunque sono emozioni forti. Alla fine arriva anche il miracolo.
  • IL PONTE DELLE SPIE (Spielberg) – Vi immaginate un avvocato americano che avesse voluto difendere Bin Laden? Allora i cattivissimi erano i comunisti; ma c’era qualche sprazzo di fair play nella Guerra Fredda. Film molto bello per me (so che a molti non è piaciuto) e notevolissima interpretazione di Mark Rylance (la spia).
  • INSIDE OUT (Docter) – Unisce il fascino dell’invenzione sfrenata (nei cartoons tutto è possibile!) a una profonda riflessione psicologica. C’è la commedia e c’è il dramma. Pensate a Bing Bong, che si sacrifica per far “crescere” la sua Riley… Trovo impagabile la trovata di “produrre” i sogni facendo lavorare una troupe hollywoodiana (come somiglia a Steven Spielberg quel regista…)
  • SICARIO (Villeneuve) – Ricorda molto ZERO DARK THIRTY: una protagonista che si immerge nella tragedia cercando di fare la cosa giusta (se solo capisse cos’è la cosa giusta). Ottima la recitazione di Emily Blunt e di Benicio del Toro. Bellissima la fotografia. Io l’avrei premiato con almeno una nomination come miglior film, ma così non volle il fato.

Uff, che faticata! Torno a dormire…
nullkreuzspieoutsicar

 

Published in: on gennaio 29, 2016 at 11:15 am  Comments (5)  
Tags: , ,