Storia romantica del cavaliere e della ranocchia

Lui scese da cavallo. Aveva sentito una vocina implorante aiuto.

Ti prego, nobile cavaliere! Sono quaggiù… immersa nel fango, nel gelido fango…

Lui si chinò, la pulì alla meglio con un kleenex (ne aveva sempre una grande quantità con sé) e disse: Scommetto che vuoi che ti baci, piccolina!

Oh, sì! Così potrai spezzare il terribile incantesimo che mi trasformò in batrace… baciami, nobile cavaliere!

Lui la baciò e, come sempre avviene in questi casi, lei si trasformò all’istante in una patacca nucleare (come direbbe Giacobazzi) e dimostrò la sua riconoscenza in tutte le posizioni possibili.

Da quanto fin qui esposto si evince che lui non poteva sapere che la ranocchia fosse minorenne…

(dalla motivazione della sentenza della Corte di Cassazione)

buby

Annunci
Published in: on marzo 11, 2015 at 10:49 am  Comments (3)  
Tags: , ,

The URI to TrackBack this entry is: https://ilbibliofilo.wordpress.com/2015/03/11/storia-romantica-del-cavaliere-e-della-ranocchia/trackback/

RSS feed for comments on this post.

3 commentiLascia un commento

  1. 😦 ha comprato anche la Corte di Cassazione…

    Mi piace

    • formalmente la sentenza della Cassazione è impeccabile: ha applicato l’Articolo Unico del Testo Unico (“Berlusconi la fa sempre franca”)

      Liked by 1 persona

      • ho letto che l’avv. Coppi ha ammesso tutto, festini hard e sesso a pagamento, ma ha sfidato a dimostrare che B sapesse che Ruby era minorenne. Questo è stato indimostrabile. 😦

        Mi piace


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: