a proposito di INTERSTELLAR, dell’anno che verrà e delle vite parallele di due attori con lo stesso nome…

Era facile prevedere a chi Stefanodisegni avrebbe riservato le sue ironie questo mese.

INTERSTELLAR ha tutte le caratteristiche per fungere da bersaglio:

  • è un blockbuster ammmericano, basato sulle immagini e non sulla recitazione
  • ha una sceneggiatura piena di buchi
  • è verboso (soprattutto nella seconda parte)
  • è lungo (a SD non piacciono i lunghi)

Quello che non ha detto lui… l’ho detto io, nell’altro blog

Giro pagina.

Nel prossimo postaccio paragonerò la brillante carriera di M. McConaughey a quella di un suo omonimo, più giovane di lui (è del 1975), che ha già dimostrato notevoli doti di commediante.
mat?

Altra pagina.

Si avvicina (alla velocità costante di 60 minuti all’ora) l’anno 2015. In RITORNO AL FUTURO – PARTE II i protagonisti (Marty, la sua fidanzata, “Doc” Brown) viaggiando nel tempo arrivano nel 2015 per salvare se stessi… ve lo ricordate?

Impiegherei un post intero a elencare tutte le cose che gli autori (nel 1985) immaginarono e NON si sono realizzate. Per non parlare delle vere novità che a loro non passarono neanche per l’anticamera del cervello.

Beh, le farò io le previsioni.

Elencherò, mese per mese, quello che succederà nell’anno che viene. Poi vederemo se ci azzekko.

Annunci
Published in: on novembre 30, 2014 at 2:14 pm  Comments (2)  
Tags: , ,

The URI to TrackBack this entry is: https://ilbibliofilo.wordpress.com/2014/11/30/a-proposito-di-interstellar-dellanno-che-verra-e-delle-vite-parallele-di-due-attori-con-lo-stesso-nome/trackback/

RSS feed for comments on this post.

2 commentiLascia un commento

  1. Beh, lo skate volante ora c’è, si chiama Hendo! Ed i video di pubblicità proiettati sulle case pure, pensa a Times Square. Mancano le automobili volanti ed in più ci sono gli smartphone. Non male come previsioni, dai. 😉

    Mi piace

    • le auto volanti (in tempi di austerity) non le vedremo neanche in sogno
      ma ci sono tantissime altre cose che non vedremo mai; ci vorrà un post apposito per elencarle
      ad es, l’apertura delle porte con l’impronta digitale (e la voce che ti saluta per nome… WELCOME HOME, JENNIFER); a parte la complessità dell’impianto, sarebbe un incentivo ai ladri a tagliarti le dita per entrare a casa tua senza problemi
      ne riparleremo
      buona settimana

      Mi piace


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: