LA CARTA PIU’ ALTA, romanzo

Chi mi ama mi regala libri come questo. O dvd d’autore, ma oggi non parlo di cinema.

E’ un romanzo giallo (di Marco Malvaldi, pubblicato nello scorso gennaio da Sellerio) con tutti gli elementi classici. Un intrico di morti sospette e di affari, in una famiglia che definire di serpenti è offendere i serpenti.

Ma più che l’intreccio è la cornice della storia ad affascinarmi.

 Si parte da un bar vicino al mare (che mi ricorda i racconti di Stefano Benni) e da 4 vecchietti terribili, definiti di volta in volta “renitenti all’obitorio”, “mangiasemolino a ufo”, “a-prostati” ecc

Poi c’è il protagonista, Massimo il barrista (a Pisa e dintorni si scrive con 2 erre) capace di intuizioni prodigiose, dovute anche a letture bibliche: Deuteronomio gli fa pensare al Deuterio e Kohelet (figlio di Davide, re a Gerusalemme) dice che “Buoni i 2 più dell’uno…”

Beh, il finale questa volta non lo racconto. Auguro soltanto a chi leggerà di provare lo stesso piacere che ho provato io nell’attraversare queste 190 pagine, intrise di toscano aceto.

Eccone qualche esempio:

  • “a questo punto verrò fuori anch’io…(disse Pilade)” “E’ un ber discorso! Se l’aveva fatto anche tu’ pa’ ora ar mondo c’era un bischero di meno!” (pag 117)
  • “avevano preso cappelli e bastoni e si erano levati da quel che ci fa rima” (pag 100)
  • “la Tilde cià la meglio ricetta per li zucchini: li chiappa e li butta via” (pag 161)
  • “Gioa’ senza be’ quarcosa è come anda’ ar casino e trovacci dentro ir prete…” (pag 189)

salter

Annunci
Published in: on febbraio 24, 2012 at 12:23 am  Comments (13)  
Tags: , , , ,

The URI to TrackBack this entry is: https://ilbibliofilo.wordpress.com/2012/02/24/la-carta-piu-alta-romanzo/trackback/

RSS feed for comments on this post.

13 commentiLascia un commento

  1. Perché non partecipi, con questo post, ai Venerdì del libro di Homemademamma? Scrivi così bene… http://www.homemademamma.com/2012/02/24/venerdi-del-libro-dove-si-nascondono-i-bambini/

    Mi piace

    • ci vado tosto

      Mi piace

      • ci sono andato
        il guaio è che il sito in questione si occupa di libri per bambini (diciamo fino ai 12 anni)

        Mi piace

  2. Non è vero, partecipa sempre anche la ‘povna http://nemoinslumberland.wordpress.com/2012/02/24/il-senso-del-dolore-ovvero-le-stagioni-di-ricciardi/
    e allemanda, che ben conosci!

    Mi piace

  3. …ti voglio rendere partecipe del fatto che dopo la tua recensione ho comprato questo libro. Già mi avevi suggerito l’ottimo “Bianca come il latte…” e quindi mi sono fidato ancora. Se questo libro non dovesse essere all’altezza, o bibliofilo, saprò chi insultare 🙂

    Mi piace

    • spero proprio che ti piaccia

      Mi piace

      • O bibliofilo, l’inizio non è davvero male… i vecchietti sembrano davvero simpaticissimi come li hai descritti… ti saprò dire…

        Mi piace

  4. ribadisco il concetto, o Armakuni
    più che la trama poliziesca, mi deliziano le battute dei 4 “mangiatori di mele cotte”
    tipo “se l’imbecilli volassero bisognerebbe datti da mangiare colla fionda, bisognerebbe”

    Mi piace

    • – M’ha messo a dieta.
      – Boia, allora è un luminare. Sei arto come una damigiana e pesi come un canterale, cosa volevi, lo sciroppino? Capace l’hai anche pagato.
      – Mah, dice che è per ir còre – disse Pilade accendendosi una Stop. – M’ha detto che dovrei perdere venti chili prima che si pòle.
      -Tagliati una gamba – suggerì Ampelio. -Per quel che ti servano…

      …questi “vecchietti” sono qualcosa di delizioso!!!

      Mi piace

  5. Questo romanzo è un giallo, ma a differenza di tutti gli altri devo sinceramente dire che la parte “gialla” è quella che mi ha interessato meno. La parte più bella sono i “vecchietti” del BarLume, le loro battute al fulmicotone. L’autore è stato immenso nel caratterizzare questi personaggi davvero esilaranti. La trama in certi punti fa un po’ acqua ma non è importante perchè il libro è davvero divertente. Insomma, ho scoperto un nuovo autore e molto presto mi leggerò tutti i libri della serie del BarLume!!!

    Hey bibliofilo… sono in debito con te di DUE suggerimenti di libri!!!

    Mi piace

    • concordo: la cornice è più bella del quadro

      Mi piace

  6. […] visto su Skycinema. Ben fatto, ma resto della mia idea (già espressa nella recensione de LA CARTA PIU’ ALTA): l’intreccio poliziesco vale poco, sono i 4 vecchietti terribili che bucano lo schermo. […]

    Mi piace

  7. […] già letto e recensito questo breve romanzo. Adesso lo riprendo in mano dopo averlo visto sullo schermo televisivo (SKY […]

    Mi piace


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: