DRIVE, by Nicolas W. Refn

Mercoledì c’è lo sconto, il che riempie un po’ la sala Arlecchino (negli altri giorni malinconicamente deserta).

Eravamo incerti se vedere I PUFFI (il più melenso in circolazione) o DRIVE (il più tosto). Una volta tanto, ha prevalso il mio parere.

Forse per l’assonanza, questo bel “crime drama” mi ha fatto tornare in mente TAXI DRIVER (ve lo ricordate De Niro da giovane?). Solo che in confronto alla carneficina di questo film, Taxidriver sembra la favola di Biancaneve.

Qualche analogia c’è, comunque, tra il taxi-driver Deniro e il driver-senza-taxi Gosling.

  • il Taxidriver non è uno stinco di santo; a parte la deplorevole sessomania, fa fuori tre malavitosi (o 4? non ricordo bene); ma ha una valida attenuante: il VIETNAM, dove ha imparato a uccidere…
  • il Driversenzataxi non si sa dove ha imparato (nella CIA?), ma è senza dubbio un GENIO della strategia e della tattica militare: nella scena iniziale il suo stratagemma per sfuggire alla polizia è GENIALE (e io mi chiedevo perché la partita dei LA Clippers l’interessasse tanto!); segue una mattanza in cui vengono sterminati non so più quanti mafiosi (e ciascuno in modo diverso: spettacolare il colpo di grazia al boss Nino, annegato nell’Oceano)
  • e poi c’è l’amore! la tenerezza dell’eroe ammazzammazza per la fanciulla debole e maltrattata; taxidriver si intenerisce per una babyprostituta; driversenzataxi per una vicina di casa con bimbo a carico (a cui i picciotti hanno regalato un proiettile: bimbo avvisato mezzo salvato)

Primo dubbio. In California non c’è l’obbligo della cintura? Eccheccavolo: driver,mamma e bimbo vanno a spasso SENZA CINTURE!!!!

Apro una parentesi sul primattore e sulla primattrice. Lui è Ryan Gosling. Già visto in ruoli da comedian in Le pagine della nostra vita e Crazy stupid love… Vabbè, non sono pietre miliari della storia del cinema, ma anche Clark Gable non cominciò con dei capolavori. Lei è la londinese Carey Mulligan. Me la ricordavo come una delle sorelle Bennet (Kitty, per la precisione), come protagonista in An Education e come la figlia di Ghekko in Wall Street – il denaro non dorme mai. Ha un bel faccino e il regista le regala molti primi piani. Chiusa parentesi.

Dubbio finale. Secondo mia moglie Lui sopravviverà (essendosi fermata l’emorragia) e magari un giorno tornerà da Lei. Che romanticona mia moglie.

Secondo me Lui muore. Una coltellata dal basso all’alto, ad opera di un boss espertissimo in coltellate, non può che essere letale.

Al massimo arriverà al solitario motel di Norman Bates.

refn

Annunci

The URI to TrackBack this entry is: https://ilbibliofilo.wordpress.com/2011/10/15/drive-by-nicolas-w-refn/trackback/

RSS feed for comments on this post.

13 commentiLascia un commento

  1. Ma certo che tua moglie ha ragione! Lui non muore di sicuro e, anzi, sta andando proprio da lei che, impaziente, bussa alla porta del suo appartamento sperando che sia già tornato!

    Mi piace

    • Ah, sì? E allora perché lascia per strada tutto quel grisbì (pensa alla faccia di chi lo trova…) che, se devi scappare con mamma-e-bimbo, serve senz’altro?
      oltretutto Lui ha perso il lavoro

      Mi piace

      • Perché non è un ladro! Ha partecipato alla rapina per amore, mica per i soldi che, infatti, lascia disperdere al vento. E’ vero che ha perso il lavoro, ma uno come lui fa presto a trovarne un altro per provvedere ai suoi cari! Basta pensare ai primi minuti del film. Ah… che belli! Da soli valgono tutto lo spettacolo!

        Mi piace

  2. Non è un commento a Drive, questo, ma un invito a vedere TOMBOY, uno splendido, delicatissimo film che mi è piaciuto molto. Credo che rimanga al Rialto solo fino a giovedì. Spero in una tua recensione!

    Mi piace

    • non mancherò

      Mi piace

      • Toccanti, ammirevoli quei rapporti familiari, privi di ogni forma di repressione e di condizionamento: la famiglia riunita nel salotto (senza TV!)… il risveglio del nuovo nato… l’amicizia e il rispetto tra tutti i componenti… i dialoghi… i toni…. un film che mi ha emozionato e commosso.

        Mi piace

  3. Refn, per me, è uno dei migliori registi in circolazione. Film come la saga di Pusher, Valhalla Rising, Bronson e questo Drive difficilmente si potranno dimenticare. Regista fantastico che si conferma di anno in anno senza perdere lo smalto degli esordi.

    Mi piace

  4. Ti ho risposto sul mio blog ma faccio volentieri qui un copia-incolla: io sono d’accordo con tua moglie, voglio sperare in un piccolo lieto fine… però nel film “Le iene” di Tarantino la persona accoltellata impiega un bel po’ di tempo prima di morire, forse succede lo stesso anche in Drive e quindi forse hai ragione tu! Bel dilemma!!

    Mi piace

  5. Mi manca pure questo. In questi mesi per me orrendi sono riuscito ad andare al cinema una volta soltanto 😦

    Grazie mille per il commento, CIAO!!!

    Mi piace

  6. Ma quindi alla fine il film vale la pena di vederlo o no..?
    Ho già letto tante di quelle opinioni che non ci sto più capendo niente, ahah!!

    Mi piace

    • per me SI’, vale la pena di vederlo
      lo sconsiglio solo a chi si impressiona alla vista del sangue

      Mi piace

  7. Drive mi è piaciuto davvero molto. Per ora di Refn ho solo visto Bronson che però ho trovato mediocre sotto parecchi punti di vista: impostazione teatrale a parte, non ha uno straccio di trama, nessuno sviluppo anche minimo e soprattutto violenza gratuita e inconsistente. Però a quanto pare grazie a Ryan Gosling ha trovato la sua strada con questo gran bel film!

    Mi piace

  8. Santo Giove, mi tocca saltare recensione e commenti per gli spoiler.

    Mi piace


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: