AMERICAN GRAFFITI vs NOTTE PRIMA DEGLI ESAMI

Riassunto delle puntate precedenti. Nello Scaffale dei Preferiti c’è posto solo per 40 dvd (gli altri li conservo nel vicino armadietto): occorre scegliere.

Ad esempio, in seguito ai commenti raccolti, IL CONCERTO (2009) resta nello Scaffale e TRAIN DE VIE (bellissimo comunque) va nell’Armadio (l’andrò a prendere spesso).

Fine del riassunto delle ecc.

Ora, qualcuno sarà rimasto basito da questo sacrilego accostamento.

Come si fa a contrapporre Rock around the Clock alla canzonetta di Venditti (allego i video), GEORGE LUCAS a FAUSTO BRIZZI, R. Dreyfuss e Ron Howard a N. Vaporidis e Eros Galbiati?

Credo di indovinare come finirà questa sfida. Però apprezzerò il giudizio degli eventuali commentatori. E adesso comincia il gioco delle ANALOGIE

  • in entrambi i film al centro della scena ci sono ragazze e ragazzi sui 19 anni (gli adulti, a parte il prof Martinelli, hanno ruoli marginali)
  • si infrange la legge spesso e volentieri (furto di magliette e di costumi da bagno, danneggiamento alle auto della polizia, furto con scasso, truffe e violenze private, consumo di superalcolici vietati ai minorenni, qualche canna…)
  • alla fine il protagonista appiedato corre come un matto (nel film italiano attraversa Roma solo per sentirsi dire…)
  • nei titoli di coda veniamo a sapere cosa è successo ai protagonisti; ma qui emergono le differenze tra i drammi di AG (uno morirà in un incidente stradale, un altro disperso nel Vietnam…) e i toni farseschi del film italiano (il secchione diventerà SERIAL KILLER, il maxicafone sarà EUROPARLAMENTARE, quello che prendeva sempre 6– nei temi diventerà professore di lettere…)

The URI to TrackBack this entry is: https://ilbibliofilo.wordpress.com/2011/07/27/american-graffiti-vs-notte-prima-degli-esami/trackback/

RSS feed for comments on this post.

8 commentiLascia un commento

  1. Ma non c’è storia… AMERICAN GRAFFITI tutta la vita!!!!
    Richard Dreyfuss, Ron Howard, Charles Martin Smith, Harrison Ford, il mitico Wolfman Jack, una colonna sonora DA URLO, i mitici anni ’60 americani. Come si può accostare un simile gioiello con il nostrano Notte prima degli esami? Va bene le analogie, va bene la nostalgia per gli anni ’80 italiani ma American Graffiti è un MONUMENTO, il film di Brizzi è un filmetto!

    "Mi piace"

  2. American Graffiti vince a mani basse 😀

    Grazie mille per il commento, CIAO!!! 😀

    "Mi piace"

  3. Tre a zero, anche se in ritardo, per quanto mi riguarda!

    "Mi piace"

  4. Ma hai deciso di cambiare le tue sfide in una fiera del “ti piace vincere facile”?! Appena giunta dalle vacanze, mi precipito a votare per il 4 a 0!

    "Mi piace"

    • era un risultato scontato, lo riconosco (presto proporrò una sfida più incerta tra BRANAGH e MADDEN)
      e dunque QUATTRO A ZERO!!!!!

      "Mi piace"


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: