Alberto Talegalli, attore

Domanda. Perché voglio dedicare un post a un attore che ormai solo pochi vegliardi come me ricordano?

Rispondo. In realtà voglio salutare un blogger (spoletino come Talegalli) che ci ha lasciati.

Non lo conoscevo da vicino, anche se ci eravamo sentiti al telefono (una sola volta, più di un anno fa) perché volevo visitare Spoleto con mia moglie. Adesso mi rendo conto che ho perso un’occasione che non si presenterà mai più…

http://un-paio-di-uova-fritte.blog.kataweb.it/2011/05/28/in-memoria-di-alessandro-nemmi/

Premesso ciò, onoro la memoria di A. T. Dimmi tu, Alessandro, se ho scritto bene.

Era un attore di teatro, ma conquistò vasta fama negli anni ’50 con un programma radiofonico, “Rosso e nero” condotto da Corrado Mantoni. Talegalli arrivava al microfono accompagnato da una marcetta; poi raccontava le avventure del suo alter-ego, il SOR CLEMENTE, dei suoi conflitti con la moglie GERZA e della complicità di ZIO ‘NGILINO (il Sor Clemente diventò poi sindaco del paesello di Pinzano e ivi ospitò personalità di tutto il mondo, che non trovavano posto negli alberghi di Spoleto, per via del Festival dei Due Mondi).

Sor Clemente era quindi diventato collega di Peppone, il sindaco guareschiano “nemico” di don Camillo. I baffi effettivamente erano gli stessi (vedi foto) e un filino di bonario anticlericalismo c’era anche nei suoi monologhi.

Poi lavorò nel cinema (spesso duettando con Aldo Fabrizi e con Virginio Riento) e in televisione. Un destino cinicoebaro gli sbarrò la strada nel 1961.

Lo stesso destino che mi ha impedito di incontrarlo a Spoleto.

talegalli

The URI to TrackBack this entry is: https://ilbibliofilo.wordpress.com/2011/05/29/alberto-talegalli-attore/trackback/

RSS feed for comments on this post.

11 commentiLascia un commento

  1. Sì, Alberto Talegalli, cavolo! lo ricordo da quel vegliardo che sono. Davvero simpatico. Grazie per avermelo fatto tornare in mente e con esso i bei tempi andati.

    "Mi piace"

  2. Mitico!

    Grazie mille per il commento e buon 2 Giugno 🙂

    CIAO!!!

    "Mi piace"

  3. Una delle glorie dello spettacolo italiano, veramente indimenticabile

    "Mi piace"

    • ancora adesso, a più di 50 anni, mi tornano in mente certe sue battute: “…nella foto c’erano il farmacista, il parroco e il podestà… che adesso è diventato sindaco PROPRIO GRAZIE A QUELLA FOTO. perché ha potuto dimostrare che già allora STAVA A SINISTRA…”

      "Mi piace"

  4. Il paese è PINCANO. Non Pinzano.
    Un piccolo errore di battitura, ma grande è il ricordo di questo personaggio che prima di tanti altri ha disegnato una serie di personaggi indimenticabili non solo per noi qua a Spoleto.
    Grazie per averlo ricordato.
    spoletocity.com

    "Mi piace"

  5. Non sarebbe una cattiva idea far rivedere almeno qualche spezzone ai ragazzi d’ oggi di quella comicità pulita ,e far riascoltare il dialetto spletino ormai quasi dimenticato.Sono 45 anni che manco da Spoleto ma sento la nostalgia paese forse più bello d’Italia.Ricordo che gli universitari facevano una rivista comica dove ad esere presi di mira erano i vip e molte battute risalivano al modello Talegalli

    "Mi piace"

  6. Alberto Talegalli, non lo ricordano solo gli spoletini, ma anche altri come il sottoscritto, emiliano di origine, ricordo benissimo le battute che diceva con quel suo accento inconfondibile, a noi di altre regioni faceva comunque ridere a crepapelle,

    "Mi piace"

  7. alle elementari mi fecero imparare la sua seguente poesia che ancora mi ricordo.

    Titolo: Nimali

    Il Pesce è muto ma fa le bolle
    La Gallina fa l’ovo e il Somaro no, però tira li calci
    La Lumaca c’ha le corna e lascia la sdriscia
    Mio Zio Ngilino non lascia la sdriscia

    Fenomenale…

    "Mi piace"

    • Era un grande umorista
      Le battute erano sue, mica come adesso: le battute di Bisio e Brignano (tanto per citarne qualcuno) le scrivono decine di ghost writers

      "Mi piace"

  8. Alberto Talegalli me lo ricordo bene! Mitico!

    "Mi piace"

    • Ha avuto la sfortuna di non nascere 50 anni dopo, nell’era televisiva
      Con la sua simpatia avrebbe avuto un successone che neanche Bisio e Zalone messi insieme
      Solo G. Giacobazzi, tra i contemporanei, può essere giudicato alla sua altezza

      "Mi piace"


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: