il richiamo della foresta

Come ogni anno, al termine delle gare di BOOKLAND, chiedo alle lettrici e ai lettori di dare un voto ai romanzi e ai racconti dell’elenco.

Per le classi seconde quest’anno (superando di poco IL SIGNORE DEGLI ANELLI) il più votato è stato IL RICHIAMO DELLA FORESTA.

Riassumo la TRAMA, poi cercherò di spiegare i motivi del fascino di questo romanzo del 1903 che solo apparentemente è “facile”.

Buck è un

robustissimo bastardone (incrocio tra un sanbernardo e una collie) e viene rubato in California, domato a Seattle e utilizzato nel Klondike come cane da slitta. Costretto a una vita durissima, impara a essere “cattivo” e a dominare i suoi simili. Gli uomini? Valgono poco: avidi e incompetenti (alcuni di loro guidano la slitta sul fiume gelato e vi annegano). Solo John Thorton (rude ma generoso cercatore di pepite) merita l’amore di Buck, ma viene ucciso dagli indiani. Buck (dopo una tremenda vendetta sugli indiani) si unisce a un branco di lupi di cui diviene il leader.

Questo romanzo rese famoso nel mondo Jack London e lo spinse a una specie di sequel. White fang (zannabianca) compie il percorso inverso: è il figlio di un lupo e della furbissima Kiche (a sua volta un incrocio tra un cane e una lupa); finisce nelle mani degli uomini e alla fine della storia salverà la vita del suo padrone (il giudice Scott) nell’assolata California.

Ma Zannabianca è quasi dolciastro (infatti piace tantissimo anche ai bambini) in confronto a THE CALL OF THE WILD. Nel suo capolavoro J. London celebra le crudele leggi della sopravvivenza (“o uccidi o sei ucciso”) mischiando i concetti (la selezione darwiniana, il materialismo marxiano, Nietzsche) che aveva assorbito nelle sue letture giovanili.

Tra i personaggi (bipedi e quadrupedi) non si distingue tra “buoni e cattivi”, ma solo tra “adatti e non adatti” alla lotta per la vita. Buck sopravvive e trionfa perchè è il più adatto.

Non è strano, quindi, che IL RICHIAMO ecc piaccia tanto (a distanza di un secolo) anche ai nostri contemporanei.

Annunci
Published in: on novembre 18, 2010 at 12:37 am  Comments (5)  
Tags: , , , ,

The URI to TrackBack this entry is: https://ilbibliofilo.wordpress.com/2010/11/18/il-richiamo-della%c2%a0foresta/trackback/

RSS feed for comments on this post.

5 commentiLascia un commento

  1. Mio figlio era un fanatico di Jack London, oltre che di Jules Verne, tanto che aveva il mito del Klondike, delle sue distese ghiacciate e delle sue foreste incontaminate. Io non l’ho mai letto, credevo fosse più, come dire, innocuo!

    Mi piace

  2. se leggerai questo romanzo (soprattutto il finale), cara collega, ti stupirai che venga classificato come ROMANZO PER RAGAZZI
    in realtà è stato scritto per un pubblico adulto…
    come tante opere per adulti (i viaggi di Gulliver, ad esempio) viene edichettato così solo perché NON SI PARLA DI SESSO e per tradizione plurisecolare ciò è sufficiente

    Mi piace

  3. A breve avremo il logo da “postare” nei nostri rispettivi blog sabato 27 novembre, “Giornata dell’ingenuità”.
    Continuate a mantenere viva l’iniziativa: vi invito a diffonderla attraverso il blog fra i vostri amici e commentatori.

    Mi piace

  4. Come ogni anno, torietoreri (www.torietoreri.splinder.com) lancia una “Giornata” in cui si riflette su un particolare “valore” di cui oggi si sente la carenza. Quest’anno è stata scelta l’ingenuità. Leggi gli ultimi 4 post di torietoreri e aderisci all’iniziativa. Fra poco sarà pubblicato il “logo” della giornata da “postare” sabato 27 novembre nei nostri rispettivi blog.
    Se vuoi, diffondi questa inizaitiva anche ai tuoi “corrispondenti” più vicini. Ciao!

    Mi piace

  5. Abbiamo finalmente il “logo” della “Giornata dell’ingenuità”. Vieni a “prenderlo” SUL MIO BLOG, DIFFONDILO E POSTALO il 27 novembre, con un tuo commento. Ciao!

    Mi piace


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: