c’è un uomo in mezzo al mare!

Canzoncina dal tono allegro (come usava nel 1936), ma che si presta a considerazioni serie.

TRAMA. Un capitano, probabilmente il comandante di una Capitaneria di Porto, riceve un messaggio URGENTE.

“Uomo in mare – stop – equilibrio precario – stop- urge soccorso – passo e chiudo”

Non sembra che il Capitano si dia troppo da fare: il messaggio lo raggiunge alle 9, ma a mezzanotte (invece di agire) chiede ancora delle delucidazioni (“favorisca darci qualche chiarimento…”)

TI VUOI MUOVERE, PIRLA??????

A quell’epoca (1936, dicevo) il Capitano era Mussolini e sappiamo come è andata a finire.

Ma in questa grottesca canzone mi sembra di riconoscere molti altri governanti che hanno “capitanato” l’Italia fino ai giorni nostri.