PROVACI ANCORA, SAM film di W. Allen

In questo piovoso pomeriggio ho messo il DVD di uno dei migliori film di Allen.

PLAY IT AGAIN, SAM era una commedia (scritta dallo stesso Woody) che ebbe un notevole successo a Broadway. Nel 1972 ne fecero un film (diretto da H. Ross) con gli stessi attori:

  • W. Allen è LUI, un imbranatissimo critico cinematografico; lasciato e irriso dalla moglie, è all’affannosa ricerca del sesso e colleziona figuracce; accanto a lui (e visibile solo a lui) il fantasma di Humphrey Bogart (vedi sotto)
  • Diane Keaton è LEI, nevrotica ma dolce moglie di un marito troppo indaffarato; dopo aver inutilmente cercato di procurare a LUI un’amichetta, ci finisce a letto (con LUI, non con l’amichetta)
  • Jerry Lacy è IL FANTASMA DI BOGART, che insegna (con esiti meno che mediocri) a LUI come si seducono e lasciano le donne; l’attore non è un granchè, ma somiglia molto a Bogey (e poi indossa lo stesso trench e lo stesso cappello usato nel finale di CASABLANCA)

Accludo un video: “Bogey” suggerisce a LUI come conquistare LEI, che non desidera altro che di essere conquistata.

Ma la scena più divertente del film, secondo me, è il “sogno italiano”: LUI immagina (dopo aver visto LE COPPIE con Sordi e la Vitti) di essere ucciso a coltellate dal rivale: “Bastardo! M’hai traduto! Pezzo di cornuto!” (in italiano nell’originale)

Se poi volete sapere come va a finire, ve lo racconto dopo il video


LUI è vinto dal rimorso (il marito becchificato è il suo migliore amico) e rinuncia a LEI all’aeroporto di San Francisco, imitando quasi parola per parola “Rick” (Bogart) quando rinuncia a Ilsa Lund (Ingrid Bergman) all’aeroporto di Casablanca.

Published in: on giugno 20, 2010 at 6:31 pm  Comments (7)  
Tags: , , , , ,

The URI to TrackBack this entry is: https://ilbibliofilo.wordpress.com/2010/06/20/provaci-ancora-sam-film-di-w-allen/trackback/

RSS feed for comments on this post.

7 commentiLascia un commento

  1. una pietra miliare.

    "Mi piace"

  2. E’ uno splendido film. Ultimamente Allen ha dimostrato di essere a corto di idee, come l’ultimo Kubrick o Antonioni: a volte è difficile capire quando è proprio tempo di smettere (vero Herr Schumacher?).

    Fa tenerezza Dick che telefona da ogni luogo in ufficio dando le sue coordinate telefoniche. Ah, quando i cellulari erano solo quelli della polizia…

    "Mi piace"

  3. Questo l’ho visto: è stupendo!!!

    Grazie mille per il commento, CIAO!!! 😀

    "Mi piace"

  4. Bello!!!

    "Mi piace"

  5. A me pare che dica “connuto”, ma forse mi sbaglio. Sono cresciuto con questo film, e alla fine Bogey non è stato di consiglio neanche per me.

    "Mi piace"

    • ho controllato: “connuto” nella versione italiana (dove hanno voluto usare un accento palermitano), ma “CORNUTO” nella v.o.
      quanto ai consigli di Bogey, andavano bene negli anni ’40 quando alle donne si poteva mollare una sberla senza finire in tribunale (adesso sono loro che menano…)

      "Mi piace"

  6. Uno dei miei preferiti in assoluto.
    Non sono d’accordo riguardo l’ultimo Allen… Match Point è tragico e dannato, uno sguardo parecchio triste sulle relazioni e sul senso di colpa e mi è piaciuto non poco.
    Basta che funzioni è frenetico e delirante nei dialoghi ma, proprio come suggerisce il titolo, funziona. Eccome.

    A presto!

    "Mi piace"


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: