Genitori e figli…

Una commediola leggera leggera, ma può piacere.

Un prof litiga di brutto col figlio 19enne, che se ne va di casa. La mattina seguente il prof infligge alla sua quinta ginnasio il seguente TEMA: “genitori e figli, istruzioni per l’uso” (in due ore? ti bastano appena per impostare una traccia… oppure butti giù delle banalità).

Una delle alunne racconta dei suoi genitori separati (si riconcilieranno nel finale, al funerale della nonna, ma durerà?) del fratellino violento e razzista, di come lei ha perso la verginità con un coetaneo (un cretino: non usa il preservativo e -di fronte alla possibilità di una gravidanza- non sa pensare altro che al nome da affibbiare all’eventuale bebè). Quattro facciate di foglio protocollo che forse otterranno un bel voto, ma sicuramente bastano a riempire il film. Intanto il figlio del prof è tornato a casa e ricomincia a litigare col padre.

Morale della favola? BOH….

Diciamo che si salva il BUON SENSO delle madri. Una (la moglie del prof, interpretata da Margherita Buy) ripete inutilmente che si può parlare ai figli senza urlare, l’altra (la madre dell’alunna, interpretata da Luciana Littizzetto) consiglia alla figlia di non copulare col primo che passa (solo perchè è di moda), ma di farlo solo con una persona con cui si voglia VERAMENTE costruire qualcosa di solido.

Ripeto. Questo film non cambierà la storia, ma è un prodotto gradevole, ben recitato da attori di qualità.

Si basa sulla ormai collaudata formula di NOTTE PRIMA DEGLI ESAMI: attori giovani (non giovanissimi: l’alunna dovrebbe avere 15 anni scarsi, ma l’attrice ne ha 25 e si vede) che si affiancano ad attori maturi; la differenza è che in Notte prima degli esami i “grandi” erano Faletti e Valeria Fabrizi (e non riempivano la scena), qui sono Michele Placido, Margherita Buy (brava, ma sacrificata dal copione al ruolo di “moglie sottomessa”), Silvio Orlando (professionale ma non bravissimo), Luciana Littizzetto (molto brava, proprio perchè non vuole strafare) e l’intramontabile Piera Degli Esposti.

In una gara simile, i “giovani” partono strabattuti. E aggiungo che non sono un granchè. Andrea Fachinetti ha di buono la muscolatura (si denuda in una scena in piscina che le ragazzine in sala hanno apprezzato rumorosamente) e nient’altro. Chiara Passarelli (la venticinquenne di cui sopra) ha un bel faccino e poco più. Gli altri non li ricordo neppure.

Abbastanza inutile la scena al campo dei Rom… Secondo alcuni maligni l’hanno inserita per appiccicare un’etichetta di IMPEGNO SOCIALE, che permette di ottenere sgravi fiscali dal ministero.

Annunci

The URI to TrackBack this entry is: https://ilbibliofilo.wordpress.com/2010/03/01/genitori-e-figli/trackback/

RSS feed for comments on this post.

2 commentiLascia un commento

  1. A me, me pare ‘na strunzata… I nomi nel cast sono importanti, ma forse svogliati, eh?

    Mi piace

  2. Ciao amico,che ne dici di Jeff Bridge?
    Io lo notai fin dai suoi primissimi film e mi è sempre piaciuto.Ho sempre pensato che avesse la più bella capigliatura mai vista (non l’ho notato per questo).
    Passa da miscredente,PF,ci sta preparando uno dei suoi tornei.
    Saluti
    Cristiana

    Mi piace


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: