Premio SCIACQUONE D’ORO 2009….

Come ho postato nell’altro blog http://un-paio-di-uova-fritte.blog.kataweb.it/2009/06/09/quasi-tre-milioni-di-italiani/ le masse non sempre scelgono in modo intelligente.

Questo è il grande limite della democrazia.

Non dimentichiamo che i cittadini di Atene mandarono in esilio Aristide e condannarono a morte Socrate (era una giuria di 500 cittadini, non un gruppetto di rancorosi), che Hitler fu nominato cancelliere in seguito a una vittoria elettorale e che G.W.Bush fu rieletto nel 2004.

Dopo questa solenne premessa, sono ancora qui a chiedermi come mai un film a cui il grande Stefano attribuisce il premio SCIACQUONE D’ORO 2009 abbia incassato in meno di un mese quasi 18 milioni di euro.

E parlo di un mese quasiestivo (dal 13 maggio ad oggi) in cui le sale sono mezze vuote e gli incassi (in genere) calano vistosamente.

Provo con qualche ipotesi di lavoro:

  1. si parla molto di preti (papi -ma non quello- cardinali e monsignori) e agli italiani DA SEMPRE piacciono i temi clericali e anticlericali (in fondo, se ci pensate, è la stessa cosa)
  2. si parla del CERN (dove si dovrebbe essere controllati dalle telecamere in ogni momento e invece la gente entra ed esce come se fosse un ministero italiano), del bosone, dell’antimateria; insomma argomenti di cui quasi nessuno capisce una mazza, ma comunque sono di moda
  3. c’è un bel po’ di morti ammazzati (tipo Indiana Jones) e questo tira sempre, date le tendenze sadiche degli adolescenti in sala
  4. varie ed eventuali

Vabbè… Per oggi mi fermo qui, ma dulcis in fundo (come disse il capitano Dulcis affondando con la nave) inserisco un filmato su COME ERAVAMO.

Poi, nei prossimi post, mi lascerò andare all’operazione nostalgia e rievocherò gli anni (mica tanto felici) della scuola elementare.

Quando anch’io cantavo in coro ARRIVA IL DIRETTOR.

Annunci

The URI to TrackBack this entry is: https://ilbibliofilo.wordpress.com/2009/06/10/premio-sciacquone-doro-2009/trackback/

RSS feed for comments on this post.

4 commentiLascia un commento

  1. ammetto che dopo le prime dieci note ho dovuto stoppare. Io penso che tu stia parlando di Angeli e demoni per cui ti dico che questi filmoni pieni di presunti colpi di scena , inseguimenti, effetti speciali, hanno sempre sui cervellini semplici di molti nostri connazionali (se non fossero cervelini semplici credi che seguirebbero quelle fiction a puntate che chiamano telegiornali?!?) amano. Pochi pensieri, non importa capire l’intreccio che alla fin fine è più semplice del previsto, tanti tanti effetti speciali. Ecco qui il successo del film; tutto sommato sarebbe meglio leggessero il libro (libro poi, è una parola grossa!)

    Mi piace

  2. E’ incredivbile, chiunque sia quest altro belphagor potrei essere io per quello che ha scritto…che abbia uno sdoppiamento della personalità?
    Belphagor, quello di rigenerationx…

    Mi piace

    • mio caro Watson, non è incredibile: si può spiegare con la logica
      a parte il sonnambulismo (esiste, anche se spesso è la scusa per mariti che vengono sorpresi dalla moglie nel letto della cameriera) si dà il caso di TERZE PERSONE che si servono del tuo PC per innocenti scherzi
      CI SONO PRECEDENTI: conosco una cara amica che, non avendo protetto con la password l’accesso a internet, ha scoperto che il figlio 15enne se ne serviva per esplorare siti non castissimi

      Mi piace

  3. il problema nasce quando i figli si siedono al portatile dei genitori, si loggano con il loro nickname e poi non fanno il log out……

    Mi piace


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: