IL CARROZZONE VA AVANTI……

Breve ma intensissima lirica, scritta sul finire del secondo millennio.

L’autore (che si cela sotto lo pseudonimo di Renato Zero) è senza alcun dubbio un filosofo gallico molto famoso a quell’epoca: J. P. Sartre.

Sartre (1905-1980) in quegli anni inquieti e disillusi, considerando la caducità dell’esistenza umana scriveva che “la vita è una passione inutile”, che “il mondo è assurdo, è senza ragione, senza fondamento” , “l’inferno sono gli altri” ecc. Ne risulta una perfetta sintonia con versi come

il carrozzone va avanti da sé

con le regine, i suoi fanti e i suoi re…

ridi buffone per scaramanzia,

così la morte va via…

I computer, cui spetta la soluzione dei problemi di esegesi letteraria, NON HANNO DUBBI A RIGUARDO.

Risulta incerta, invece, l’interpretazione di quel “doppio petto blu” che una mattina scende anche lui dal carrozzone. L’opinione, sostenuta da molti, che si tratti di un’allusione a Milvio Berlusconi (demagogo allora molto conosciuto) è stata esaminata ripetutamente dai computer addetti alle analisi storiche, ma resta tuttora “fumosa“: quando il computer cerca di tirare le somme va in tilt, emettendo scintille e fumo.

Annunci
Published in: on aprile 18, 2009 at 6:47 am  Comments (10)  
Tags: , , , ,

The URI to TrackBack this entry is: https://ilbibliofilo.wordpress.com/2009/04/18/il-carrozzone-va-avanti/trackback/

RSS feed for comments on this post.

10 commentiLascia un commento

  1. bello il video
    ma sartre è quello con gli occhiali scuri?

    Mi piace

  2. Ma certo!

    Mi piace

  3. Devo dire che Renatone mi sta un po’ sugli zebedei, ma il Carrozzone è uno splendido testo…

    Mi piace

  4. Mai visto un Sartre in versione cosi’ fashion 😉

    Mi piace

  5. AH AH! Buonanotte!

    Mi piace

  6. I migliori anni della nostra vitaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!!!!!!!!!!!

    Mi piace

  7. guai a te se ti permetti di scherzare su Silvio!
    il santuomo che vigila insonne per curare i nostri interessi e che recentemente è stato visto con un berretto di carta e la cazzuola da muratore che ricotruiva L’Aquila da solo

    Mi piace

  8. Ma dove le trovi? 😀

    Mi piace

  9. ma il carrozzone aveva un nome??? qualcuno lo sa?

    Mi piace

    • non so se abbia un nome
      simboleggia la vita umana, direi: lo chiamerei VITA

      Mi piace


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: