IGNOBILI E INGUARDABILI FREGNACCE

Artemisia Sanchez: un po’ Robin Hood, un po’ Uccelli di rovo, un po’ Promessi sposi.

In Robin Hood, per la verità, i fuorilegge della foresta erano più svegli e NON SI LASCIAVANO PRENDERE DI SORPRESA come questi qua. Dovrebbero essere i briganti a sorprendere gli altri, non vi sembra?

In Uccelli di rovo c’erano degli ATTORI DEGNI DI QUESTO NOME. Se i nomi di Barbara Stanwyck, Christopher Plummer, Jean Simmons e Piper Laurie non vi dicono niente, pazienza. Ma lo stesso Richard Chamberlain (il più faccia-da-fotomodello di tutto il cast) sapeva recitare davvero la parte del prete innamorato. In questo caso hanno dato la parte a un manichino di incredibile cagneria.

Infine, l’autore di questa vaccata in 4 puntate (a parte i soliti anacronismi e i dialoghi pagati un tanto al chilo) deve essersi ispirato, dopo aver fumato qualcosa, alla storia di Renzo e Lucia. Solo che Lucia è diventata un’altera nobildonna (neanche capace di scegliersi delle cameriere fidate) e Renzo si è fuso con padre Cristoforo. Don Rodrigo viene ucciso dal Griso e al posto della peste c’è il terremoto che aggiusta tutto.

In sintesi, VISITATE LA CALABRIA che è un bellissimo paese e, già che siete lì, chiedete ai calabresi cosa pensano di questa fiction. Imparerete sicuramente delle parole che non si trovano nel vocabolario.

Published in: on dicembre 30, 2008 at 6:52 pm  Comments (2)  
Tags: , , ,

The URI to TrackBack this entry is: https://ilbibliofilo.wordpress.com/2008/12/30/ignobili-e-inguardabili-fregnacce/trackback/

RSS feed for comments on this post.

2 commentiLascia un commento

  1. Beh, allora non mi sono poi perso molto: non ne ho guardata neppure una puntata grazie ai miei figli che volevano sempre guardare Alla Ricerca di Nemo!

    Direi che mi sono divertito di più coi cartoni.

    Ottimo sito!

    Giovanni C.

    "Mi piace"

  2. ELENCO alcuni anacronismi ancora più spettacolari:
    PRIMO, il modo di cavalcare della protagonista; SEMBRA UN COWBOY e adesso nessuno lo trova strano MA ALLORA (nel settecento) le dame cavalcavano all’amazzone; si ripeteva continuamente che aprire le gambe in quel modo poteva far perdere la verginità…
    SECONDO, il linguaggio è lo stesso nei nobili e nei contadini (“se saremo uniti ci assicureremo un futuro migliore…” sembra un programma politico dei nostri tempi) ma allora c’era un abisso che separava le classi sociali anche linguisticamente
    TERZO (ancora più assurdo), MA QUANDO MAI è stata anche soltanto pensabile una DISPENSA PAPALE che permettesse ai preti di un’intera regione di sposarsi?
    SE MAI si lasciava correre sul fatto che i preti avessero delle amanti, quello sì che usava…

    "Mi piace"


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: