PICCOLI SUICIDI TRA AMICI

Breve ma sostanzioso romanzo del finlandese ARTO PAASILINNA.

TRAMA ESSENZIALE. Un pullman gran turismo attraversa l’Europa, dall’estremo nord della Norvegia alle Alpi Svizzere e alle scogliere dell’Algarve, nel sud del Portogallo. Trasporta i MORITURI ANONIMI, una specie di Club dei Suicidi. Hanno deciso di morire tutti insieme, ma scegliendo un bel posto. Arrivati sulle rive dell’Oceano ci ripensano: il lungo viaggio ha fatto rinascere in loro il gusto della vita.

Raccontata così, sembra una storia poco allegra. In realtà è un romanzo umoristico, di un umorismo tra il filosofico e il surreale.

Per dare un’idea, cito alcuni brani.

Dopo una vera battaglia con una comitiva di hooligans tedeschi, messi in fuga a bastonate, i suicidandi organizzano un allegro picnic notturno bruciando i ciocchi di betulla macchiati di sangue. “Fecero una gran bella fiamma: l’emoglobina degli hooligan lanciò fischi sinistri, ma familiari… l’allegria si propagò contagiosa…”

Ecco come viene epicamente descritta la notte di San Giovanni (cioè la Festa dell’Estate) in Finlandia. “Cinque milioni di guerrieri, prima della tenzone, si rimpinzano di grasse salsicce e costolette ai ferri, tracannando senza scrupoli per farsi coraggio e poi, al suono della fisarmonica, le truppe marciano all’assalto della depressione, arrivando a sopraffarla nel corso della notte dopo una lotta senza quartiere… Gioia e benessere trionfano, la malinconia è respinta e l’intera nazione, sbaragliato il cupo oppressore, può godersi almeno una notte all’anno di libertà”

Un romanzo nel romanzo: i Servizi Segreti del governo Finlandese seguono a distanza i progetti dei Morituri Anonimi, convinti che si tratti della copertura di misterioso intrigo internazionale. Alla fine della storia, di fronte al clamoroso ripensamento dei protagonisti, ci capiscono ancora meno e costituiscono una segretissima commissione di inchiesta per studiare il caso. Commissione che (a quanto dice l’autore) è ancora al lavoro.

 

Published in: on dicembre 27, 2008 at 6:23 pm  Lascia un commento  
Tags: , , , ,