VACCINIC (come affondò il più famoso transatlantico del mondo)

10 aprile 1912 salpa da Southampton il royal barcone Titanic.
navy
A bordo i passeggeri sono divisi in 3 royal classi.

  1.  in prima classe i royal ricconi, tra cui la giovanissima Rose
  2. in seconda classe i royal così così
  3. in terza classe i royal poveri, tra cui il giovane Jack che vinto il royal biglietto per l’America con una royal bottadiculo a poker

Fin dall’inizio del viaggio il royal comandante si accorge che il Titanic è sovraccarico.

C’è troppa gente a bordo? Naaaa, nella stiva ci sono 700 milioni di dosi di Piadinavac (prodotti a San Marino) dirette a New York e custodite in pesantissimi frigoriferi.

Per alleggerire il carico il comandante organizza un gioco di società (anche perché in questi viaggi ci si annoia molto).

“I passeggeri di prima classe, suddivisi in squadre, correranno su e giù per il royal bastimento, acchiapperanno i passeggeri di seconda e di terza classe e li getteranno in mare. La squadra che documenterà il numero maggiore di tuffi nell’Atlantico vincerà uno speciale royal trofeo”.

E cosa stanno facendo Jack e Rose?

Lui è un bravo disegnatore e le sta facendo il ritratto. Si è tolta la mascherina perché un vero artista non può lavorare se non respira bene. Lei si è tolta la mascherina, le mutande e tutto il resto. Poi si sa come vanno a finire queste cose…

Alleggerito di parte del carico, il Titanic accelera. Ma, entrando nella baia di NY a velocità eccessiva, sbanda e si capovolge. Muoiono quasi tutti.

Si salvano Rose, un numero imprecisato di royal passeggeri di prima classe e un seminarista tedesco, J. Ratzinger, a cui è stata assicurata (dicono) l’immortalità.

Published in: on aprile 18, 2021 at 12:12 am  Comments (3)  
Tags: , , ,

VACCINI ROMANI

roman

La principessa Anna, in visita ufficiale a Roma, è sparita!

Solo Joe Bradley (american journalist) sa dov’è. Anna è nel suo letto dove sta smaltendo una sbronza omerica.

Si profila uno scoop incredibile. Ma (attenzione: SPOILER) Joe la lascerà tornare alla sua ambasciata (presumo britannica; ci sono chiare allusioni alla principessa Margaret).

Domanda. Joe non è insensibile al fascino di Anna: perché non la scopa non la corteggia?
holid

Per il momento avanzo tre risposte.

  1. Joe lavora per la CIA e ha scoperto il vero scopo del viaggio di Anna; la principessa è l’intermediario tra il Cremlino e il Papa in una complessa trattativa vaccinale: nello stato della Città del Vaticano vogliono immagazzinare milioni di dosi di Sputnik; ma poi ci penserà un vescovo polacco (nome in codice Karol) a scacciare i mercanti dal tempio
  2. è emersa un’incompatibilità ideologica; lui insiste perché lei si faccia vaccinare, lei è una no-vax e ripete “in fondo questo virus ha fatto anche cose buone…”
  3. Anna beve come una spugna; già al terzo bicchiere perde il controllo e alterna le strofe della “società dei magnaccion” a coloriti insulti al clero e alle autorità civili; lui fa 2+2 e pensa “adesso sono cotto di lei, ma la passione svanirà e alla fine mi ritroverò con un’alcolizzata che urlerà ai camerieri “a noi ce piace de magnà e beve e nun ce piace de lavorà…”

magn

Published in: on aprile 15, 2021 at 9:10 am  Lascia un commento  

IL VACCINO FUGGENTE

John Keating, professore di letteratura, si accorge che alla sua classe prevalentemente femminile le poesie di W. Whitman non piacciono.

Anche gli studenti lo ascoltano svogliatamente e lo chiamano prof Cheating.
diemPer combattere la depressione ricorre a un vaccino inventato dal collega prof. Pfizer. Gli effetti collaterali sono sconcertanti: Keating propone alla sua classe di scrivere sceneggiature di film porno, tipo

  • le tre porcelline e il lupo superdotato
  • la bella trombata nel bosco
  • la gatta con gli stivali e il frustino

Gli alunni di Keating sono entusiasti e chiedono di approfondire il tema “vore”.

“Disegnate un cartoon in cui Biancaneve ingoia il Principe e, come dessert, i sette nani; lascio a voi la scelta se farli ingoiare partendo dalla testa o dai piedi…”

A quel punto interviene l’American Legion of Decency guidata dal prof. Crisantemi. Keating è costretto a dimettersi.

Poco male.

Grazie agli effetti collaterali di cui sopra viene ingaggiato a Hollywood come protagonista del film A PINOCCHIO NON SI ALLUNGA SOLO IL NASO.

Published in: on aprile 14, 2021 at 12:43 am  Comments (2)  

TOTO’, VACCINO E LA MALAFEMMINA

Riprende la vaccineide. Chi si è perso le puntate precedenti può trovarle qui, qui, qui, qui e qui.

Antonio e Giuseppe Caponi, assessore e vice assessore alla sanità di una imprecisata regione italiana, vanno a Milano per acquistare 70 milioni di dosi di un imprecisato vaccino.

Dall’albergo scrivono la seguente lettera a un’imprecisata burocrate della Lombardia (le daremo un nome a caso, tipo Letizia Moratti).

Signorina Letizia, veniamo noi con questa mia addirvi che quest’anno c’è stato una grande moria delle vacche, come voi ben sapete! Punto! Due punti!! Ma sì, fai vedere che abbondiamo! Abbondandis in abbondandum! Che poi dicono che siamo provinciali, che siamo tirati! Questa moneta servono che voi vi consolate dal dispiacere che avreta (sì, avreta! è femminile…) a lasciare a noi medesimi di persona i vaccini che tenete nei vostri armadi. Salutandovi indistintamente, i fratelli Caponi… che siamo noi!
malafemmNon conoscendo il recapito della Regione Lombardia i fratelli Caponi chiedono aiuto a un vigile in Piazza Duomo.

Per andare dove dobbiamo andare… dove dobbiamo andare?
bremb

Superata con qualche difficoltà la barriera linguistica i Caponi arrivano finalmente davanti alla scrivania della Suprema Burocrate.

La quale, invocando il protocollo vigente ai sensi del DP-TF8/999, li invita al Gioco delle 3 carte.
cart

Facciamo così. Se scoprite dov’è l’asso le dosi vi saranno subito consegnate a gratis. Se invece non lo trovate io tengo i vostri soldi, non vi do niente e voi tornate al paesello con le pive nel sacco!

Carta che vince carta che perde, carta che vince carta che perde… dov’è l’asso?

Naturalmente i fratelli Caponi perdono. Poiché protestano e rifiutano di pagare interviene la Forza Pubblica e li rinchiude nelle celle segrete del Castello Sforzesco.

Da allora non si è più saputo nulla di loro.
sforzsegret

Published in: on aprile 12, 2021 at 9:58 am  Lascia un commento  
Tags: , ,

VACCINO E PREGIUDIZIO (ovvero, Mr. Darcy e la poltrona negata)

Lizzie Bennet, romantica fanciulla inglese, non sa a chi darla a chi dedicare le proprie affettuose attenzioni.

Può fidarsi di George Whickham, rimorchione squattrinato? O di Fitzwilliam Darcy, altezzoso riccone?
fitzdarc

All’inizio sembra che Darcy abbia pochissime possibilità.

Soprattutto per un increscioso incidente diplomatico avvenuto nella fastosa magione della zia di Darcy, che lui chiama confidenzialmente zia Puzza; ma il suo vero nome è Lady Puzzasottoilnaso.
ladyEntrata nel salone di zia Puzza (la chiamo anch’io così) Lizzie si accorge che ci sono 13 poltrone occupate e un divanetto libero. L’hanno invitata solo perché erano in 13, mortacci loro!

Resta in piedi e per vendicarsi canta, stonando in modo atroce, ALLA FIERA DELL’EST (in inglese si chiama HIGHDOWN FAIR). Poi fa una scenatona a Darcy, gridandogli che non lo sposerebbe neanche se fosse l’ultimo uomo sulla terra!
prid

Ma lui, veramente cotto di lei, la conquista con le seguenti due mosse

  1. le somministra una dose di Vakkazeneca, vaccino che fa vedere gli uomini come sono veramente; ad esempio lei capisce che Wickham è un grandissimo figlio di mignotta è inaffidabile
  2. compra una nota fabbrica romagnola, specializzata in sofà e poltrone, e la regala a Lizzie. Così avrà sempre una poltrona su cui poggiare le chiappe.poltro

Nessuna poltrona è stata maltrattata nella stesura di questo post

Published in: on aprile 10, 2021 at 2:59 PM  Comments (1)  

IL DITTATORE DELLO STATO LIBERO DI VACCINAS

Non è colpa mia se in giro si parla solo di dosi, di Astrazekka, di Pfizerspritz e così via.

Perciò, a grande richiesta, riprendo la galleria dei cinevaccini.
al
TRAMA. Fielding Mellish è un impiegatuccio, maltrattato sulla metropolitana (riconoscete S. Stallone?) e sul luogo di lavoro. Per cambiare aria va in cerca di avventure nell’isola caraibica di San Marino, dove da anni si combatte una guerra civile tra il dittatore Piadinas (che impone Pfizer) e i Ribelli (che vogliono Moderna). La CIA è incerta su cosa fare e alla fine decide di sostenere sia Piadinas che i ribelli.

Infine Mellish, dopo aver consultato l’Ikea (Istituto Kazzoni Euro Americani) si vaccina con Sputnik, si trasforma in Fidel Castro e (immerso in una nuvola di fumo che non sembra tabacco) si mette a cantare “la bella lavanderina che lava i fazzoletti per darli ai poveretti della città…”anas

Published in: on aprile 9, 2021 at 11:32 am  Comments (2)  

Pasquetta in città

Avete presente L’ULTIMA SPIAGGIA (1959, regia di S. Kramer)? Con quelle spettrali immagini di una città dove la radioattività ha ucciso tutti?
beach

Beh, questa mattina Bologna era un pochino più animata. Ma solo un pochino.

E meno male che qualche supermarket era aperto.

Andavo appunto al Despar per il pane e il latte fresco (detesto il latte “più giorni”) e notavo che nelle strade del quartiere c’erano più posti liberi che auto parcheggiate.

Cazzo! Fino a due giorni prima non si trovava un parcheggio neanche a piangere in turco!

Insomma dove sono andati?

Sono andati al mare? Hanno tutti una seconda o terza casa?

Suggerisco alla Agenzia delle Entrate una raffica di accertamenti. Lo so che la mia è spregevole invidia…

AGGIORNAMENTO di martedì 6 (ore 9)

Sono uscito per le stesse strade di ieri (Galletti, Roncati, Audinot, piazza Volta ecc) e ho avuto conferma.

Sono tornati tutti: non si trova uno spazio per parcheggiare!

Dunque è vero: quasi metà degli abitanti del quartiere ha la seconda casa, sulla Riviera o in montagna.

Sono tornati a Bologna in tarda serata o nella notte. E immagino che si scambiassero messaggi cifrati: “il salmone vola basso” (tornate per gli Stradelli Guelfi, non ci sono controlli) “3 civette sul comò” (al casello di San Lazzaro c’è la Polizia stradale) “il cielo stellato sopra di me la legge morale dentro di me” (a porta San Felice c’è un’auto sospetta, ferma all’altezza dell’incrocio con via del Chiù; meglio passare per zona Stadio).
poliz

Published in: on aprile 6, 2021 at 8:58 am  Comments (6)  

LA BISBETICA VACCINATA (dove si scopre che Leonardo e W. Shakespeare sono la stessa persona)

Come raccontato nel post precedente l’alieno SuperBoy ha attraversato la storia dei terrestri assumendo varie forme. Dopo essere stato Leonardo da Vinci è rinato a Stradford-upon-Avon nel 1564 e ha scritto pagine immortali; per la verità THE TAMING OF THE SHREW non è la migliore delle sue commedie, ma come vedrete gli fu utile per ritrovare SuperGirl.
vincwillie

SuperBoy-Leonardo aveva costruito una macchina del tempo come ho riferito qui.

Andando in giro per i secoli vide in un cinema romano il film CLEOPATRA con Liz Taylor. Riconobbe in lei SuperGirl: bella e insopportabilmente vanesia.

Fu allora che volle togliersi lo sfizio di dirigerla nel film LA BISBETICA DOMATA (1967).

Per evitare di essere riconosciuto prese la forma di regista italiano e si fece chiamare Franco Zeffirelli. Decise di adattare per il cinema la commedia che aveva scritto 374 anni prima e fece circolare la voce che i protagonisti sarebbero stati impersonati da Sophia Loren e da Mastroianni. Appena lo seppero Liz e Richard Burton lo scongiurarono di avere quelle parti.
tamin

Firmarono subito il contratto che comprendeva la clausola vaccino.

N.B. è facile convincere gli anglosassoni a farsi vaccinare per lavorare in Italia (loro ci considerano parte del Nord Africa).

La vaccinazione non operò effetti sgradevoli su Liz, che recitò con impegno e riuscì a bere meno del solito. E comunque quello che Leonardo-Shakespeare-Zeffirelli voleva era rivederla senza essere riconosciuto.

L’esperimento verrà ripetuto nell’equinozio d’autunno dell’anno 3078 (così ho letto sulla sua agenda).

Published in: on aprile 2, 2021 at 9:10 am  Lascia un commento  

L’autore di questo bloggaccio non se la sente di stroncare la fiction su LEONARDO (è come sparare sulla Croce Rossa)… ma suggerisce qualche modifica agli autori

Premessa. Cosa ci possiamo aspettare da una fiction “storica” della Rai, dove il pubblico è formato prevalentemente da A.R.R. (Analfabeti di Andata e Ritorno) che fanno fatica a distinguere i gladiatori romani, le guardie svizzere e i calciatori del Liverpool?

Ricordo la miniserie su COLOMBO (il navigatore, non il tenente) diretta da Lattuada nel 1985. Nonostante la presenza di star ollivudiane come Faye Dunaway, Max von Sidow e Gabriel Byrne era orrenda!!!

Fine della premessa.
cvi
E ora qualche consiglio agli sceneggiatori (è tutto gratis, però siete pregati di citare la fonte)

  1. improvvisamente il protagonista ricorda da dove viene (magari dopo una botta in testa); espediente un po’ vecchiotto, ma spesso funziona
  2. c’era una volta in una galassia lontana lontana il pianeta Kryptoooon che esplose (forse qualcuno aveva lasciato aperto il rubinetto del gas); si salvarono solo Superboy e Supergirl (se ci sono problemi di copyright troveremo altri nomi, tipo Elvispresli e Ladigagà)
  3. atterrati sulla Terra 10.000 anni fa i due si perdono di vista: lui è impegnato a inventare (insegna agli egiziani come si costruisce una piramide, agli americani come si mastica il chewing gum e a un medico francese come si taglia la testa in modo rapido) mentre lei si dedica a scopare a sperimentare nuovi approcci con mammiferi e uccelli
  4. Superboy sente nostalgia di Supergirl; ma non la vede da molto tempo e la memoria col tempo sbiadisce; perciò inventa la televisione e il programma CHI L’HA VISTA?; presenta a Federica Sciarelli una lunga serie di ritratti, che riproduco in parte; secondo voi la ritroverà?
  5. In questi fumettoni è indispensabile la figura del SUPERCATTIVO, quello che alla fine il (o la) protagonista farà a pezzettini; ma chi sarà questa volta? Joker, Tanos, Voldemort, IT, il monaco Rasputin? Ci devo pensare…

lonaerbotersmartpiggybean

http://www.arte.it/foto/orig/bd/103931-Leda_Galleria_Borghese.jpg

https://mcarte.altervista.org/wp-content/uploads/2019/03/Study_for_the_Head_of_Leda.jpg

Published in: on marzo 31, 2021 at 12:12 PM  Comments (3)  

50 SFUMATURE DI VACCINO

Anastasia Gattamorta (commessa in un negozio di ferramenta e detentrice del titolo mondiale di gattamortitudine) è riuscita a farsi sposare da Mr. Grey (lo ha fatto per amore, mica perché lui è miliardario).

Ma, si sa, non basta mettersi un anello per essere sicure della di lui fedeltà. Con tutte le stronze le altre donne che gli ronzano attorno. Urge sperimentare un vaccino che, somministrato con la dovuta professionalità, induca Grey a non trombare a non guardare tutte le sciacquette che passano.

Sembra che funzioni, ma c’è un effetto non desiderato: Grey guarda con interesse sospetto il giardiniere.
stel

Anastasia non si dà per vinta e ritorna in laboratorio. Vuol trovare una sostanza che, iniettata per via intramuscolare, mantenga Mistergrey nella scuderia degli etero e contemporaneamente lo renda immune dalle tentazioni adultere.

Dopo mesi di intenso lavoro ottiene il vaccinissimo che fa benissimo.

Trionfante va a tuffarsi in piscina per una nuotatona rilassante. Si accorge troppo tardi che l’acqua è piena di piranhas.
pir

Published in: on marzo 30, 2021 at 9:47 am  Comments (1)